Adesso che a Bologna hanno aperto altri ristoranti...

Recensione di del 21/04/2006

Asahi

50 € Prezzo
6 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 50 €

Recensione

Adesso che a Bologna hanno aperto altri ristoranti di cucina giapponese è tempo di fare dei bilanci: ogni tanto torno in questo locale volentieri, e, nel tempo, si è piuttosto modificato dalla mia passata recensione, assumendo una caratterizzazione autonoma, meno simile a quello di Forlì.
Punto primo: l'ambiente è piuttosto grande e ben diviso, tanto che se si arriva non troppo tardi si può anche omettere la prenotazione, il parcheggio è ugualmente fattibile a distanza ragionevole; nonostante i molti tavoli da servire il servizio è veloce, davvero ben organizzato.

Non ho esperienze di ristoranti giapponesi di alto livello quindi non posso dissertare sulla correttezza o meno nel sushi ma solo sulla freschezza della materia prima, e in questo non ci si può lamentare.

I piatti:
La Barca, l'immancabile presentazione di sushi/sashimi di ogni ristorante giapponese, di dimensioni nella norma, piuttosto farcita di daikon ma non solo per fare volume. Personalmente non mi sfama, diciamo che sta all'antipasto abbondante, ma io sono un caso a parte e non faccio testo.

Consiglio caldamente anche il Temaki è buonissimo, peccato che ne portino solo uno, io ne mangerei una decina.

Il riso si può evitare, hanno cambiato modo di servirlo e forse anche di farlo, ora lo servono in ciotoline che andrebbero bene per berci il the, talmente sono piccole, ha un aspetto piuttosto "misero".

Sono ottimi invece gli spaghetti, con la carne o con il pesce: qui la porzione stranamente si fa consistente, credo sia l'unica porzione degna di questo nome; sono spaghetti alla piastra, sempre perfetti come cottura e condimento, non si avverte la sgradevole presenza del glutammato tanto caro ai ristoranti cinesi.

La piastra Teppanyaki è sempre in funzione, di sera, (dimenticavo di citare che un altro pregio di questo locale è quello di esser sempre aperto) mentre a pranzo, le stesse preparazioni le eseguono in cucina.

Il misto di pesce alla piastra è composto da gamberi, calamari e salmone, quindi se, come me, non vi piace il salmone cotto, meglio evitare.

Sono molto buoni i gamberi e gli spiedini, discreti i calamari ed anche le verdure.

Come dolce fanno il gelato alla piastra, ossia una pallotta di gelato alla crema, avvolta in una crepes passata sulla piastra, spruzzata di liquore e fiammeggiata. Questa si mangia per forza con la forchetta (in ogni caso, al posto del dolce, io preferisco ordinarmi un altro Temaki).

I Futomaki non sono granchè, mi sono rassegnata a mangiarli altrove.

Per finire, il sakè dolce è, secondo me, vino di prugne servito caldo, comunque davvero molto buono, buono anche il sakè, mentre le grappe sono abbastanza anonime.

La spesa oscilla fra i 30 e i 50 € a testa a seconda di quanto necessita il vostro stomaco per raggiungere la sazietà.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.