In compagnia di un'amica decido di provare questo ...

Recensione di del 27/04/2007

La Lira

35 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

In compagnia di un'amica decido di provare questo ristorante, aperto da un paio di anni, e del quale di recente ho sentito parlare bene.
Il locale si trova nella parte alta di Via Repubblica e si può trovare facilmente posteggio proprio davanti al ristorante, sul lato opposto della strada.
Consiste di due sale di discrete dimensioni con soffitto in mattoni a vista, tavoli con tovaglie damascate a fiori, mise en place curata, rosa-rosa come centrotavola, bicchiere per l'acqua, calice per il vino. Pane tipo cenerentola pretagliato e grissini stirati a mano, avvolti in un tovagliolo che fa pendant con la tovaglia.

Il menu elenca numerosi piatti e non ha un'impronta locale vera e propria, spazia da piatti a base di pesce a piatti di carne, alcuni proposti con ricette tradizionali altri con rielaborazioni più innovative, cosa che rende anche un po' ardua la scelta. Infatti abbiamo impiegato un quarto d'ora buono a decidere cosa mangiare e cosa bere in abbinamento.

La carta dei vini è abbastanza selezionata e offre sia vini del territorio sia vini nazionali ed esteri.
Non essendo disponibile la scelta al bicchiere, optiamo per una mezza bottiglia di Soave di Pieropan per accompagnare gli antipasti e di Schiava grigia di S. Michele Appiano per gli altri piatti.

Il servizio è attento e puntuale, l'attesa non è lunga.

Come appetizer di benvenuto ci viene offerta una tartina di formaggio caprino condita con olio extravergine, decorata con un petalo di rosa rossa.

Antipasti.
Aspic di tonno sashimi con insalata di mango e zenzero.
Il tonno crudo, fresco e buono, è servito in un bicchiere da cocktail accompagnato da scaglie di zenzero fresco e fettine mignon di mango. Gustosissimo, la portata migliore di tutta la cena. Voto 8.

Gamberi e carciofi in tempura con farinata di ceci.
I gamberi sono freschi e saporiti, i carciofi in pastella sono molto gradevoli, però il piatto nel complesso non raggiunge i livelli del tonno. Porzione ragguardevole. Voto 7.

I primi.
Risotto con formaggio d’alpeggio e delicata al vino Barbera.
Un grande piatto di risotto molto cremoso e decorato con una coreografica "L", iniziale del nome del locale, disegnata con la riduzione di Barbera. Un piatto gustoso dove a tratti però prevaleva una persistente nota acidula del vino. Voto 7.

Petto d'oca caramellato con flan di verdure.
La carne è di ottima qualità ma il piatto nel complesso manca di qualcosa, la caramellatura non si percepisce e il flan di verdure è talmente delicato che sfiora quasi l'assenza di sapore. Comunque voto 7 per la tenerezza della carne.

Il dolce lo ordina solo la mia commensale, io ormai sazia, lo assaggio appena:
Flan di mirtilli.
Un tortino gustoso servito con una crema pasticcera disposta in modo coreografico nel piatto. Voto 7.

Al posto del dolce io opto per un bicchiere di un Banyuls grand CRU 1998, vino liquoroso francese, simile allo Sherry.

L'esperienza nel complesso è stata positiva, anche se alcuni piatti non li ho trovati proprio convincenti. Su tutto spicca la fantasia e la cura nella presentazione del piatto.

Conto: coperti non addebitati; due antipasti 22,00 euro; un primo 8,00 euro; un secondo 14,00 euro; un dolce 6,00 euro; un vino da dessert 6,00 euro; un'acqua minerale 1,50 euro; due mezze bottiglie di vino 14,00 euro.
Totale 71,50 euro, scontato a 70,00.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.