Per festeggiare il nostro primo anniversario di no...

Recensione di del 03/09/2010

Redibis - Hotel Orto degli Angeli

56 € Prezzo
8 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 56 €

Recensione

Per festeggiare il nostro primo anniversario di nozze, io e mio marito, dopo il suggerimento di un collega autoctono, decidiamo di trascorrere un weekend lungo a Bevagna e dintorni. Il collega di cui sopra ci consiglia di gustare una cena al Redibis, locale in cui ha celebrato il proprio ricevimento di nozze anni prima. Si tratta di un locale piuttosto caro ma elegante e d’ambientazione molto suggestiva. Arriviamo a piedi (a Bevagna la macchina si lascia fuori dalle mura) e prima notiamo una pizzeria carina ma molto distante dall’idea del posto che ci eravamo fatti. Proseguendo dall’altro lato della costruzione troviamo invece l’ingresso del ristorante vero e proprio (scopriamo poi che la pizzeria è una “nuova creazione” del ristorante, in cui si mangia una pizza leggera senza l’utilizzo di posate).

Entriamo e veniamo accolti da un cameriere molto cortese che, alla nostra richiesta di dare prima un’occhiata alle liste, ci porge i menu (in versione uomo e donna, senza l’indicazione dei prezzi) e ci fa accomodare in una romantica saletta con morbide poltrone e arredamento d’epoca.
Trattandosi di un venerdì sera non c'è stato bisogno di prenotare il tavolo ma ci viene detto che per la sera dopo è tutto riservato.
Dopo una rapida scorsa ai menu (in cui apprezziamo particolarmente la prima pagina, in cui per ogni tipologia di ingrediente utilizzata nelle ricette ti indicano i fornitori da cui il locale si serve) decidiamo di fermarci e ci viene fatto scegliere un tavolo grazioso, vicino al camino (spento) e con uno sguardo alla saletta apparecchiata con un tavolo rotondo (destinato a gruppi più numerosi) che ha una vetrina che dà direttamente sulla cucina.
Il ristorante è ricavato dai resti di un antico anfiteatro romano, ha dunque le pareti interne di mattoni a vista e questo lo rende una location unica nel suo genere.

Prima di ordinare ci viene portata un’entrée consistente in una mousse a base di melanzane adagiata su una spuma di ricotta salata, molto delicata e gradevole.

Come portate ordiniamo io un menu alle erbe aromatiche e mio marito un menu della tradizione.
Vicino ai piatti meno usuali è riportata la data alla quale risale la ricetta: un particolare che ho trovato davvero meritevole. Alcune delle ricette erano antiche di oltre 100 anni.
Il mio menu consiste in: insalata di pollo e uva come antipasto (buona e fresca, ma non esattamente alta cucina), taglierini con fagiolini, pomodori pachino e ricotta, ovetto (ricetta consistente in due uova di gallina fatte saltare con fichi ed erba cipollina, serviti su una cialda sottile commestibile) e tartelette alla crema pasticcera e composta di more. Tutto soddisfacente.
La proposta scelta da Fabio prevedeva invece: prosciutto umbro con mostarda di pere e pan brioche alle erbe come antipasto (sapore ben abbinato e panino caldo memorabile), strappatelli (pasta tipica ottenuta dall’impasto di acqua e farina strappato a mano in piccoli pezzi)con guanciale e pomodoro, spiedini di uva e salsicce con riso basmati e zabaione in stampo (simile a fette di polenta, con uvette e due noci di mousse al marsala fresca).
Come accompagnamento scegliamo, su consiglio del cameriere, un Montefalco Rosso del 2006.

Tra il secondo e il dolce cominciamo a risentire del troppo abbuffarci e chiediamo di poter uscire a prendere una boccata d’aria fresca.
Il cameriere con estrema professionalità ci suggerisce di accomodarci nel chiostro, a cui si accede tramite una scala in muratura dall’interno del ristorante e che lo collega con l’hotel “L’orto degli angeli”.
Il giardinetto è davvero romantico, ha in mezzo un pergolato fiorito con due sedie e un tavolino e diverse sedie a sdraio disposte sui lati della corte.
La pausa è stata davvero piacevole e ha contribuito ad accrescere la nostra opinione, già alta, del locale.

Il conto ammonta a 112 euro in due, dunque 56 euro a persona.
Se si scelgono i piatti à la carte, il prezzo sale notevolmente; va però detto che il personale è disponibile a rendere flessibile il menu della tradizione o quello alle erbe aromatiche sostituendo uno dei piatti indicati con una delle altre proposte à la carte, gentilezza non così comune.
Prima di uscire, alle signore viene regalata una pergamena con fiocchetto, sulla quale si trova la ricette di una tra le proposte dal ristorante.
Consigliamo di cuore di non farsi sfuggire una cena da queste parti.

Altre recensioni per "Redibis - Hotel Orto degli Angeli"

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.