Alla ricerca dei ristoranti buoni della Brianza

Recensione di del 04/05/2019

Cortile dei Sapori

62 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 62 €

Recensione

Su consiglio di un amico prenotiamo in questo ristorante in Besana Brianza, dove la fa da padrona il pesce.

Il ristorante si trova in una via a senso unico dove non è facile parcheggiare, almeno vicino... a me va di lusso perchè riesco a parcheggiare proprio davanti all'entrata, ma altrimenti è necessario fare una passeggiata a piedi.

L'ambiente è molto bello e ordinato, sui toni del bianco e del beige. Lampade creano il giusto ambiente anche per una serata romantica.

Noi siamo una tavolata di 10 con 4 bambini, quindi di romantico c'è ben poco, ma per fortuna ci danno il tavolo in fondo e quindi saremo un po' più raccolti e distanti dagli altri tavoli.

Il menu è praticamente tutto a base di pesce tranne qualche eccezione. Abbiamo l'imbarazzo della scelta e quindi un gruppo di noi sceglie il menu degustazione da 5 portate: 2 antipasti, un primo, un secondo e un dolce.

Il nostro primo antipasto è un delizioso tris di carpaccio, tonno, salmone e ricciola, marinato a freddo e condito in modo superlativo accompagnati ognuno da un qualcosa di diverso ma che si accostava in modo superlativo al gusto del pesce e ne esaltava le sue caratteristiche. Il tonno accompagnato da un patè di olive, il salmone da uno yogurt naturale e la ricciola da una marmellatina. Tutto molto delicato e ben accostato.

Il secondo antipasto è una vellutata di piselli con cappesante. Molto buono anche se ci sarebbe dovuto essere qualcosa che contrastasse maggiormente la dolcezza del piatto che a mio gusto era troppo preponderante rispetto alle componenti salate.

Il primo è un Tonnarello di pasta fatta in casa con colatura di alici di Cetara, bottarga di tonno rosso e sbriciolata di prezzemolo.

Piatto molto gustoso, forse troppo, ma decisamente buono. Gusto molto carico, ma del resto la colatura di alici è un gusto molto forte.

Intanto veniamo tutti sorpresi dal vino: un Aglianico vinificato rosè dal nome Bella Femmena. Persistenti le note fresche che lo rendono un buon accompagnamento per l'intera cena.

Il secondo è il piatto meno riuscito. Non mi convince affatto l'accostamento del buon rombo chiodato cotto a bassa temperatura con la catalogna saltata che copre totalmente il sapore delicato del rombo.

Nulla fa la crema di carote.

Per concludere un'ottima rivisitazione di pastiera napoletana che diventa un dolce al cucchiaio, molto equilibrato e per nulla stucchevole.

Chiudiamo con il caffè una splendida serata all'insegna di una buona proposta gastronomica ricca di spunti che però in qualche occasione ha mancato di equilibrio, ma a cui riconosco tanta bontà nella scelta delle materie prime, un'ottima mano esecutiva e una discreta ricercatezza a cui in qualche occasione è mancata solo la ciliegina.

Assolutamente da riprovare nella speranza di poter dare un giudizio pieno anche alla cucina.

Un particolare elogio alla bravissima e simpatica cameriera che ci ha seguiti e che ha dimostrato tanta professionalità e bravura. Complimenti.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.