Cena organizzata all’ultimo momento per approfitta...

Recensione di del 31/03/2009

Ol Giopì e La Margì

27 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 27 €

Recensione

Cena organizzata all’ultimo momento per approfittare di questa lodevole iniziativa della Confesercenti della Provincia di Bergamo, denominata “Note di Gusto”. L’iniziativa, nel caso in questione proponeva un menù degustazione a 40 euro a coppia, bevande escluse.
Molto carino e suggestivo il locale, con i camerieri in abiti tipici e folkloristici: va detto tuttavia che erano prevalentemente stranieri, quindi un po’ della tipicità del luogo va persa. Il soffitto ha travi a vista e delle splendide volte a mattoncini; sui tavoli posate d’argento, tovagliato di un’eleganza informale… insomma, mise en place curata e di buon livello - rusti-chic, se si può definirla così.
L’acqua è servita in brocche, distinta in liscia e frizzante; a tavola è già presente il pane con degli stuzzicanti mini grissini al sesamo, dell’ottimo pan focaccia, dei panini e delle fettine di baguette anch’esse gustose.

Iniziamo con gli antipasti: buona giardiniera fatta in casa, polenta e salame bergamasco - splendido accoppiamento -, quadratini di polenta con acciughe - altro indovinatissimo accoppiamento -, dell’ottima carne di cavallo marinata, un buon baccalà mantecato con patate e dei gustosi salumi (prosciutto, pancetta e lardo), tra i quali spiccava prepotentemente il lardo. Per accompagnare queste portate d’antipasto viene servito, su nostra richiesta, un vino bianco mosso, non entusiasmante, del quale non ricordo il nome in quanto ho “subito” la decisione: eravamo in tanti e di idee tutte discordanti. Il vino ha comunque accompagnato dignitosamente l’inizio del pasto.

Proseguiamo con il risotto agli asparagi mantecato alla formagella di monte. Ottimo risotto, di un bel colore bianco, cottura al dente, sapore delicatissimo, giusta cremosità, equilibrio perfetto tra l’asparago e la formagella. Dopo aver servito le portate la cameriera lascia a tavola la pentola con dell’altro risotto che, naturalmente, non ritorna in cucina con il suo contenuto.
Terminato il vino bianco, la tavolata opta per un Bonarda, vino che non trova i miei favori ma che, tutto sommato, data la serata e la compagnia andrà più che bene, visto che ne andranno via due bottiglie (eravamo in otto).

Dopo l’ottimo risotto ci viene servito del tenero di vitello: trattasi di una fettina di morbidissimo e gustoso vitello adagiata su una base di polenta e servita con delle patate al forno. Portata nel complesso molto gustosa, ben preparata e ben servita; menzione particolare per le patate.
In ultimo il dolce, che purtroppo non era quello promesso nel menù degustazione - il semifreddo di colomba in amaretto, che aveva stuzzicato la mia curiosità -, ma era a scelta dal carrello. Carrello in verità abbastanza “deprimente” allo sguardo: niente di particolare, nessuna preparazione ricercata, sicuramente non all’altezza del nome e del livello a cui il locale sembra aspirare. Detto ciò, io ho mangiato un’ottima crostata al cioccolato, veramente buona, ed un’insignificante crema allo zabaione, ma sono stato l’unico a spendere parole buone per il dolce.

In chiusura caffè, buono, ed una grappa che nonostante la mia esplicita richiesta di una grappa secca si è rivelata morbida e neanche di eccellente qualità.
Conto finale: 27 euro a persona.

In conclusione, un bel posto dove si mangia bene ricercando il rustico elegante, ma dove l’impressione è che si sia ancora lontani da quello che si vorrebbe essere: si cerca di coccolare il cliente ma il personale, simpaticissimo e gentilissimo, non ha le capacità per farlo fino in fondo e nel modo migliore.
Bisognerebbe, per poter stilare un resoconto ed una “valutazione” complessiva, provare a cenare con i prezzi delle portate “à la carte”; nel frattempo, la serata è stata più che positiva.
Un solo rammarico: lo splendido carrello dei formaggi che ho visto passare in chiusura di serata e che meritava un approfondimento; splendido non solo il contenuto ma anche il carrello stesso.
Voto: se si rimane su questa media prezzo o leggermente superiore è più che positivo, se si aspira ai prezzi alti, c’è da rivedere un po’ più di qualcosina.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.