Per assecondare il desiderio delle rispettive sign...

Recensione di del 06/11/2011

Trattoria Baita Belvedere

28 € Prezzo
8 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 28 €

Recensione

Per assecondare il desiderio delle rispettive signore di una mangiata di polenta, decido insieme ad un amico e, appunto, alle rispettive consorti, di provare questo ristorante. Premetto che arrivarci è risultato un po' difficoltoso infatti, bisogna percorrere un tratto in salita su una strada sterrata che presenta dei dislivelli notevoli e la mia autovettura che non è un fuoristrada, ha fatto un po' di fatica. Questa rimarrà comunque l'unica nota negativa della giornata. Il locale è davvero incantevole e la vista che si apre d'innanzi a noi all'arrivo lascia a bocca aperta. Comunque, data anche la giornata uggiosa, preferiamo sistemarci nella sala interna vicino, tra l'altro, ad un bel caminetto acceso che crea una bellissima atmosfera. La sala è rivestita completamente in legno e ci sembra proprio di essere in una baita di montagna.
Decidiamo di optare per uno dei menu "degustazione" che non prevede i primi, in quanto preferiamo concentrarci sulle pietanze accompagnate dalla polenta, e la scelta ci darà ragione anche perchè mangiando il primo non saremmo riusciti a concludere il pranzo!

Per cominciare ci portano un antipasto contadino, composto da salamini di cinghiale sott'olio (ottimi), nervetti freschi con peperoni, fagioli con cipollotto e insalata russa. Assaggiando gli antipasti tutti abbiamo immediatamente la percezione che si tratti di prodotti freschi, preparati da loro senza nulla di preconfezionato. L'insalata russa, ad esempio che in molte occasioni risulterebbe una portata banale, è al contrario buonissima anzi, abituato ormai alla classica insalata russa "industriale" mi sono stupito della bontà e della freschezza degli ingredienti. Proseguiamo con dei salumi, tra i quali spicca senza dubbio il lardo; se devo fare un appunto, in questo caso, devo dire che la quantità della portata non era eccessiva e qualche fettina in più sarebbe stata gradita.

Senza troppa attesa, il che non guasta, arrivano le portate principali: brasato, coniglio arrosto alle erbe, cotechino e mortadella di fegato. Il tutto accompagnato dalla regina della giornata, la polenta, sia in versione classica che “unta” cioè con formaggio e burro fuso con aglio. Devo dire che il tutto è risultato ottimo, sia per qualità che per quantità che, pur non essendo eccessiva, risulta più che sufficiente. La polenta unta era davvero gustosa e, cosa molto importante, non presentava quel retrogusto di aglio bruciato come succede in molti casi.

Arrivati al dolce decidiamo di scartare i “classici” e optare per due dolci che per noi sono una novità: la torta “miascia” e le “castagne con panna”. La prima è un dolce cosiddetto “povero” tipico del lago di Como, preparato con farina di mais, pane raffermo, uvetta e frutta secca; molto gustoso. Le castagne con panna sono state una vera e propria rivelazione. Davvero qualcosa di sublime nella loro semplicità. Si tratta di castagne sbucciate e cotte nel miele, al forno, servite calde accompagnate da panna fresca. Assolutamente da provare! In conclusione, locale assolutamente consigliato, molto adatto a pranzi e cene tra amici seguiti magari da una gita nella vicina e bellissima Bellagio.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.