Anch'io vorrei riportarvi la mia ultima esperienza...

Recensione di del 12/01/2008

Antichi Sapori

35 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

Anch'io vorrei riportarvi la mia ultima esperienza agli "Antichi Sapori" di Torre a Mare.
Conosco il locale dal 2002; negli anni ho avuto modo di notare che il ristorante ha mantenuto livello qualitativo molto buono. Erano almeno 2 anni che non lo visitavo, leggere le ultime recensioni mi ha spinto a "rinfrescarmi la memoria".

Cena per due del 12 gennaio, un sabato sera, raggiungo il ristorante senza troppe speranze di trovare posto, non avevo prenotato, confidavo sulla serata poco invitante di gennaio. Arrivo alle 21, è disponibile un tavolo per due, e nemmeno in un posto troppo defilato. Nel giro di una mezz'ora, il locale si riempirà.

Il locale, come già più volte detto, è su due piani ed ha uno stile rustico, con la classica tovaglia a quadretti in stile trattoria, tavoli poco distanziati, in tutto un centinaio di coperti. Piatti sottili un pò spaiato, tutto sommato simpatico, anche se non voluto.

Il tempo di sederci e ci raggiunge il cameriere con una bottiglia d'acqua un piatto di insalata di polpo con sedano, pomodoro fresco e peperoni e della ricotta murgiana.

Ci viene proposto l'antipasto della casa: ci viene chiesto se gradiamo in aggiunta della frutta di mare cruda e il vino. Della loro proposta di pesce crudo, chiediamo degli "allievi": polpi giovani interi, puliti e mantenuti in acqua e ghiaccio, dalle carni sode e croccanti. L'intera portata comprende inoltre anche ricci, scampi, noci di mare e ostriche.

La proposta dei vini non è molto varia, optiamo per un Sergio di Mionetto, spumante secco, di buona boccata, ottimo livello di acidità, servito fresco che, stappato purtroppo in separata sede, ci accompagnerà per tutto il pasto.

L'antipasto è molto vario e giusto nelle porzioni. Ci vengono portati: focaccia, polpettine di uova, baccalà in umido, seppie ripiene, gamberi su purea di fave, moscardini su una crema di piselli, terrina di pomodorini appesi con pane bruschettato, terrina di grano patate e cozze, terrina di mussoli.

Menzione speciale per i mussoli e i moscardini, le altre portate erano tutte molto saporite, gli ingredienti indubbiamente freschi.

A seguire i primi, non li abbiamo ordinati ma, come abbiamo avuto modo di intuire, anche visto l'affollamento e il sabato sera, il menu è praticamento "fisso".

Assaggiamo dei cavatelli con scampi e cicerchie: il sugo leggero e l'accostamento legumi-crostacei rendono il piatto equilibrato e godibile.

Non si può dire la stessa cosa del secondo assaggino: trofie ai gamberi su purea di fave bianche. Il piatto ha un sapore molto deciso, spostato estremamente verso le fave, il gioco di consistenze è interessante, ma c'è sproporzione nelle dosi. Inoltre non aggiunge molto alla cena, infatti si tratta di un altro piatto a base di crostacei e legumi, e poi l'abbinamento gamberetti - fave è stato appena proposto negli antipasti. Sarebbe stato meglio una pasta veloce con frutti di mare o un risotto. Lasciamo il piatto a metà, dopo pochi bocconi.

Ci viene proposta una grigliata: scampi, gamberoni e polpo. E'risultata ottima e fresca (anche i gamberoni non sembravano congelati), il polpo forse un po' troppo cotto. Avrei gradito dell'altro come secondo, ma ho preferito seguire il consiglio del cameriere, chi meglio di lui sa cosa c'è in cucina.

Chiusura con tris di dolci: bignè con panna montata a mano e caramello, pannacotta alla fragola e "sporcamusi", rigorosamente bollenti. Senza infamia e senza lode, sicuramente freschi. Chiedo una grappa, ci vengono lasciate al tavolo una bottiglia di amaro, del limoncello e della grappa.

Servizio veloce, ben cadenzato, in armonia con i tempi della cucina.

Conto: 70 € in due, vino incluso.

Confermo le impressioni di tutti: è un locale dove è molto difficile uscire insoddisfatti, qualche scelta e qualche cottura sono più che altro dovute alla fretta che agli ingredienti. Sicuramente è da visitare in settimana con calma per apprezzarne ancora meglio la cucina.
Consigliato per cene con amici e ricorrenze informali. Anche in coppia ha il suo perchè, non vi aspettate però un atmosfera romantica.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.