Ottima degustazione di Barbaresco

Recensione di del 16/05/2014

Rabayà

55 € Prezzo
8 Cucina
10 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 55 €

Recensione

Abbiamo scelto questo ristorante poco fuori il centro storico di Barbaresco, in occasione della rassegna "Barbaresco in tavola", che consiste in una cena a menù fisso con degustazione in cieco di 19 tipi di Barbaresco (annata 2011) di altrettanti produttori della zona.
Il locale è semplicemente splendido: sia la fantastica terrazza che si affaccia direttamente sulle colline circostanti, che le salette all'interno, tutte diverse tra loro ma ugualmente calde ed eleganti, riescono ad accogliere il cliente nel migliore dei modi. Il nostro tavolo, apparecchiato finemente con grande cura dei dettagli, si trova proprio accanto alla finestra che si affaccia sul terrazzo, permettendoci di godere dello spettacolo del tramonto sulle Langhe.

Di antipasto ci vengono serviti carne cruda tagliata al coltello, vitello tonnato e flan di asparagi con fonduta di formaggio; la carne è di altissima qualità, così come il delicato olio che accompagna la versione cruda e la salsa tonnata servita insieme a quella cotta; il flan è molto delicato e leggero e si sposa alla perfeziona con la fonduta più saporita.
Dopo una breve attesa arriva un fantastico piatto di tajarin al ragù di salsiccia di Bra, tanto fantastici da farne il bis! La pasta si scioglie in bocca (34 tuorli ogni chilogrammo di farina!) e il ragù è saporito al punto giusto e amalgamato alla perfezione. Ammetto che ne avrei mangiata ancora una forchettata, se non fosse che volevo gustarmi al meglio l'arrosto di vitello al Barbaresco che, purtroppo, è il piatto meno riuscito della serata; mangiata da sola questa carne è piacevole, ma il sugo che l'accompagna l'ho trovato eccessivamente speziato tanto da coprire quasi il sapore delicato del vitello; buoni comunque il purè così come le carote di contorno.
Dopo questa piccola delusione arriva il bonet, uno dei miei dolci preferiti che qui viene servito con una pallina di gelato, una fragola e una salsa calda al caramello; voto medio-alto anche per il dolce, anche se personalmente non mi piacciono salse, gelato e frutta da accompagnamento ad un dolce che è fantastico anche da solo.
A fine serata il sommelier scopre le bottiglie di Barbaresco in modo che tutti possano vedere quali sono stati i produttori apprezzati maggiormente: inutile dire che non si poteva bere vino migliore per questa bella serata.

Il servizio è stato sempre preciso e veloce: le giovani ragazze in sala sono sempre state premurose sia nel servire che nel portare acqua, pane e grissini.
Il costo di 55 euro a testa (tutto compreso) mi sembra buono, vista la qualità eccelsa dei vini proposti. Peccato per il vitello servito come secondo, altrimenti questo ristorante avrebbe preso tutti 9 e 10!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.