In una giornata più autunnale a discapito del cale...

Recensione di del 11/04/2010

Da Esterina

38 € Prezzo
9 Cucina
4 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 38 €

Recensione

In una giornata più autunnale a discapito del calendario, oggi 11 aprile 2010, meta su Esterina di Baldissero Torinese, luogo che mi hanno più volte decantato per la bontà delle sue offerte culinarie tipiche.

Oggi si era in parecchi, tra noi anche tre diversamente abili, che purtroppo sono quelli che maggiormente hanno patito la non rispondenza alle norme legislative vigenti in materia di abbattimento delle barriere architettoniche che invece dovrebbero essere il fiore all'occhiello di ogni locale pubblico.

Dall'ingresso carrabile i primi ostacoli: o gradini senza corrimano o scivolo per disabili con una pendenza che supera in due metri un dislivello di oltre 150 cm.! Guadagnato faticosamente (con l'aiuto di tre presone) il piano di ingresso, la porta di accesso al locale apre solo per metà (l'altra metà è bloccata, complimenti!) e di difficile utilizzo per chi è in carrozzina, in quanto l'ingresso è ostacolato da una panchina e da un portaombrelli che non consentono di imboccare la luce dell'unica mezza porta che si apre.
Qui a peggiorare le cose un dislivello che rischia di far cadere gli avventori con più acciacchi. Si tratta di un paio di centimetri, ma una nonnima di cento anni che ieri proprio qui festeggiava e un signore che di anni ne aveva quasi altrettanti hanno rischiato, sebbene aiutati, di rovinare a terra proprio su quell'invisibile gradino di un paio di centimetri.

All'ingresso chiedo cortesemente del dove sia il servizio, mi viene detto "in fondo alla scala". Grazie, sono in carrozzella e non posso camminare, come ci arrivo? Allora mi viene detto che esiste un altro servizio al piano. Peccato che:

1) bisogna fare la gimkana tra un frigorifero e una porta scorrevole per poi entrare nel bagno vero (gli stipiti sono così vicini che se no aiutato da qualcuno non ci si entra proprio!);
2) il bagno non è dotato né di vaso per disabili né di attrezzatura per aiutare il disabile medesimo nel posizionarsi sul vaso;
3) non esiste la possibilità di gestire lo scarico del water né di lavarsi le mani per un disabile, non essendoci lo spazio per governare la carrozzella.

Dopo tutto questo passiamo al desinare.

Quattro antipasti: carne all'albese, asparagi con formaggio e vitello tonnato. Tutto molto buono e preparato minuziosamente.
Due primi: Tortelli alle erbe (molto buoni ed appetitosi) e tajarin ai funghi (di sicura tradizione e ben cucinati).
Secondo: fritto misto alla piemontese: 19 pezzi tra salato e dolce che indubbiamente da soli meritano di venire qui a Baldissero Torinese. Superbi!
Vino: Duset "maison" e bianco del roero. Buoni.

Tutto buono e gradevole nella sala e dalla cucina. Estremamente negativo per quanto concerne sia l'accoglienza sia l'assistenza e la predisposizione del locale per l'accoglienza di persone diversamente abili.

Per chi può camminare senz'altro uno splendido locale dove ben mangiare e divertirsi degustando delle prelibatezze del palato.
Per chi è disabile: è un avventura, a me si è anche sfasciata la carrozzina per via delle barriere architettoniche di cui ho fatto cenno. Quindi valutate bene se recarvi qui: la sensazione è veramente brutta!
Cordialità a tutti!

Nonno Cico

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.