Ci siamo recati ad Asti per una riunione e abbiamo...

Recensione di del 23/01/2010

La Grotta

34 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 34 €

Recensione

Ci siamo recati ad Asti per una riunione e abbiamo deciso di pranzare in questo ristorante molto noto in città. All'uscita dell'autostrada Asti Ovest basta girare a sinistra e dopo qualche centinaio di metri appare il risorante, che a dire la verità visto da fuori non è proprio accattivante. Le cose cambiano a appena entrati, si incontra subito una gentile signorina che ritira i nostri cappotti al guardaroba. Saliti pochi scalini eccoci in una grande sala di solida tradizione accolti con professionalità da camerieri in giacca bianca. Il menuci viene elencato a voce, purtroppo e non abbiamo perciò molto tempo per fare una scelta ragionata tra le tante proposte del locale. La fin troppa velocità del servizio sarà la cosa più spiacevole di tutto il pranzo, anche perchè non essendo giornata lavorativa, dove magari l'avremmo apprezzata, ci sarebbe piaciuto di più prendercela comoda.

Siamo in tre, solo uno di noi opta per l'antipasto: una carne cruda tagliata al coltello deliziosa accompagnata da un olio profumatissimo e fragrante. Le proposte erano varie e dall'aspetto invitante, abbiamo visto passare peperoni in bagna caoda, vitello tonnato, carciofi con il grana.
Gli altri commensali comunque decidono di prendere gli agnolotti al sugo di arrosto, buoni, ed escono a tempo di record insieme all'antipasto. Tra le altre proposte ci segnalano risotto tagliolini e gnocchi.

Pezzo forte del locale però sono i secondi piatti, con il gran carrello di bolliti e quello degli arrosti. Mio marito e mio figlio scelgono questi, io invece mi oriento sulle costolettine d'agnello alla brace. Tra i bolliti erano presenti lingua, cotechino, scaramella, testina e poi polenta con salsiccia, tutto discreto. Naturalmente non mancavano bagnetto verde e rosso(niente di che). Gli arrosti comprendevano prosciutto arrosto, deludente, molto affumicato troppo "tedesco ", giambonetto ripieno buono, pollo arrosto così così, con contorni vari. Le costolettine invece erano davvero squisite.

Come dessert ci concediamo un tiramisù non troppo canonico e una zuppa inglese con due bicchieri di Malvasia di Casorzo d'Asti. Chiudiamo con due caffè e una grappa. Con una bottiglia di acqua minerale e una di Grignolino Grignè la spesa è stata di 101 euro.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.