Il lago d'Orta, il Cusio, è una vera perla di bell...

Recensione di del 07/04/2006

La Zucca

45 € Prezzo
8 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 45 €

Recensione

Il lago d'Orta, il Cusio, è una vera perla di bellezza. Non è questo l'inizio dell'ennesima recensione all'orientaleggiante feudo gastronomico del Sig., con la s maiuscola, Cannavacciuolo, capace di portar il nome di Orta sulle bocche, ed anche dentro, di tutti i golosi della Penisola. Parlo del Beltrami, cognome decisamente più "autoctono" che il precedente, strettamente legato alla storia della resistenza Cusio/Ossolana. Resistenza si, ma in tal caso legata alla ristorazione.

Così il viandante goloso in cerca di nuovi paradisi giunto a Gozzano svolterà in direzione San Maurizio /Pella e passatoli s'inerpicherà per pochi tornanti sino ad Arola, sulla sponda mancina, meno nota e battuta del lago. Lì tramite un piccolo parcheggio vi sembrerà d'entrar in casa di persone giungendo alla soglia del ristorante, non fosse per le "amiche" e chiare indicazioni.

Il locale è piccolo, caldo e gradevole. Il servizio si accosta al nostro tavolo sorridente e gentile, con modi di chi sa far bene il suo mestiere. Son affezionato al Lago d'Orta e così a questo localino incastonato nel verde e da buon goloso non riesco ad evitare che i sensi e le emozioni personali invadano anche queste poche righe, mi scuserete.
In splendida compagnia mi accomodo al tavolo, che rotondo e spazioso accoglierà vini e portate.

Amo le portate e l'abilità del cuoco ma anche la capacità di scelta delle materie prime, così iniziamo con un antipasto di salumi dove spiccano magnifici prodotti ossolani e valsesiani: moccette, prosciuttini delicati e profumati che accompagniamo con un buon Pinot Nero dell'Oltrepò pavese scelto nell'ampia carta dei vini.

Come primo mangiamo Gnocchi al Bettelmat (Toggia): splendidi.

I formaggi sono un obbligo e vengono anch'essi acquistati direttamente dai produttori in alpe. Un susseguirsi di sapori splendido in un crescendo di sensazioni che testimoniano la possibilità di raggiungere gli apici del gusto anche semplicemente mediante materie prime di grande qualità: non che alla Zucca lo chef non sappia cucinare, anzi, tutt'altro!

Chiudamo con un bel pot-pourri di dolci al cucchiaio aggiungendo dessert (dolci) a dessert (formaggi), così io, proprio senza vergogna, arrivo a concedermi un buon Napoleon di Cognac XO.

Scendendo vediamo la biscia di auto "sull'altra sponda" sfilare sinuosa ed ordinata mentre le luci di Orta si specchiano sull'acqua. Ecco, certe sere si sta proprio bene.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.