Iniziano ad uscire le nuove edizioni delle guide g...

Recensione di del 18/10/2007

L'Arco del Re

32 € Prezzo
6 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 32 €

Recensione

Iniziano ad uscire le nuove edizioni delle guide gastronomiche e noi, incuriositi da una nuova versione di guida che recensisce locali sotto i trenta euro, l'acquistiamo e ne testiamo subito la veridicità.

Dove
Siamo al confine tra Arcore e il centro commerciale di Villasanta; ampio parcheggio pubblico nella via stessa del locale.

Il Locale
In stile moderno, con ampie volte, molto legno come arredo, mattoni a vista e cotto. Una cinquantina di posti ben separati. Apparecchiatura tipica da wine-bar, vi è anche una sala/cantina al piano inferiore dove organizzano corsi ed eventi vari. Musica jazz dal vivo ogni ultimo giovedì del mese, incontri con produttori del vino e serate a tema nell'arco dell'anno. Ci si può informare sul loro sito se si è appassionati di tutto ciò.

Il Menu
Ogni due mesi il menu rispecchia diverse regioni d'Italia: ora e fino a fine novembre, Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta. Per tutto l'anno troverete salumi e formaggi italiani ed esteri,la loro vera specialità.

Le miescelte
Questa volta abbiamo voluto provare ad ordinare un piatto per tipo, che ci siamo divisi in due.
Tavolozza di salumi, composta da due fette di crudo di Norcia, bresaola di Morbegno, salame di Felino e lardo di Arnad. Alcuni sottaceti nel mezzo. Affettati di prima qualità(13 euro, voto 9). Pizzoccheri alla Valdostana, serviti nell'apposita pentola di coccio: porzione abbondante ma dal gusto un po' incerto. Gli ingredienti erano un po' slegati fra loro e alla lunga il piatto diventava dal sapore stucchevole(9.50 euro, voto 6).
Filetto di scottona piemontese con crema di fagioli e peperoni. Taglio di carne di modeste dimensioni ma gusto intrigante e gradevole (20 euro, voto 7).
Un contorno di patate al forno con oli aromatici.(3 euro, voto 6).
Di dolci ne prendiamo due: ci vengono elencati a voce e la scelta cade su torta di mele e budino alle castagne. La mele è mediocre, asciutta e senza consistenza, mentre il budino è valido (14 euro entrambi).

La cantina
Sicuramente una delle migliori che abbia mai visto, con etichette valide a prezzi onesti. Vi è poi una vasta scelta di vini al calice: noi abbiamo preso due calici di un'ottima Bonarda dell'Oltrepo Pavese(2,50 euro al calice).

Il Servizio
Svolto in sala dai due titolari, i quali hanno rilevato da un paio di anni questo locale, già esistente da oltre dieci anni. Cordiali ed essenziali a nostro modesto parere.

Giuduzio finale
Locale eclettico, dove si può leggere un libro e gustarsi un buon bicchiere di vino o cimentarsi in piatti più elaborati. A volte le guide sono un po' da interpretare così come i giudizi di noi mangioni: credo che ogni pranzo o cena faccia testo a sé e i gusti varino da persona a persona. Vale lo stesso per la spesa.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.