Il locale si presenta sobrio ed informale. Vi sono...

Recensione di del 15/02/2007

L'Arco del Re

37 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 37 €

Recensione

Il locale si presenta sobrio ed informale. Vi sono una quindicina di tavoli, disposti ordinatamente nella sala, larga e corta. Un piccolo bancone bar, con possibilità di sedervisi, è situato subito di fronte all'ingresso del ristorante.

I tavoli sono apparecchiati con delle irritanti tovagliette di stoffa che negli ultimi tempi stanno diventando di moda: lunghe e strette, coprono solo dove si posa il piatto, lasciando le parti laterali del tavolo di legno a vista. Tovagliolo di stoffa, posate e bicchieri per acqua e vino completano il coperto.

Veniamo fatti accomodare e ci vengono portati i menu e la lista dei vini, per questa sera serata a tema: Il Piemonte.

Menu.
Il menu racconta di tanti piatti classici della cucina piemontese, senza pretese o sovrastrutture, con tanti tanti contenuti. Mentre leggiamo ci portano il pane (ottimo, meglio ancora i grissini fini e attorcigliati, molto sapidi) e un paio di salsine: una verde profumatissima che sembra di basilico, un'altra calda, densa (scopriamo essere la versione dello chef della bagna cauda, leggerissima a discapito del piatto).

Antipasto.
Si assaggia il vitello tonnato: come si deve, salsa a parte e quattro belle fette di vitello rosato. Ottimo.

Primi piatti.
Decidiamo per un assaggio di pasta e fagioli (chiediamo poca pasta), con delle "tagliatelle o pappardelle" come pasta. Un goccio di olio crudo e siamo felici e appagati.
Ci buttiamo a capofitto sull'agnolotto gobbo: un agnolotto di carne con una pasta sottilissima e molto gialla cotto con la sua salsa ai tre arrosti. Altro piatto pulito.

Secondi piatti.
Una tagliata in due, con le patate di fianco. Buona carne, ottima cottura.

Dessert.
Bunet: noi ci si ostina a chiamarlo bonnè ma dobbiamo sforzarci di pronunciarlo nel modo corretto "bunet" come si scrive. Buono, casereccio, ottimo fine pasto.

Caffè e conto.
Con il caffè arrivano dei piccoli biscottini a forma di paperetta, gallina eccetera: ci stanno bene!
Vino: un’ottima Barbera “La Birba di Scagliola”.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.