Sabato mezzogiorno, una ricorrenza da festeggiare,...

Recensione di del 22/10/2005

Tarantola

60 € Prezzo
10 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 60 €

Recensione

Sabato mezzogiorno, una ricorrenza da festeggiare, vogliamo andare a "colpo sicuro", arriviamo da Vittorio, lo chef del ristorante Tarantola.
Abbiamo prenotato, ed è stata una fortuna, perché anche se è sabato ed è l'ora di pranzo, non ci sono più posti.
Il ristorante si trova nel bel mezzo della pineta di Appiano Gentile, il locale è stato ben ristrutturato e c'è un grande parcheggio per le auto.

All'entrata veniamo accolti dalla maître che ci accompagna al nostro tavolo.
Siamo già stati in questo ristorante altre volte, e il tavolo che ci era stato assegnato era decisamente migliore, ma anche questa volta non possiamo lamentarci.
L'apparecchiatura è essenziale, il tavolo è decorato con una zucca ornamentale, la candela e un fiore nell'acqua.

Tutte le preparazioni in questo ristorante sono prodotte in proprio, e la carta dei vini è rinomata.
Oltre al menu alla carta ci vengono proposti un antipasto, un primo e un secondo a base di funghi porcini.
L'aperitivo consiste in due flûte di champagne Luis Roederg, servito con tartine.

Il mio pranzo:
Antipasto: Terrina di faraona con scorzette di arancia (senza la parte bianca) e tartufo nero, servita con composta di mele, tiepida, e a parte, in un piattino, pane a base di rosmarino preparato direttamente dalla cucina, ancora caldo. L'insieme dei sapori della terrina è molto particolare, soprattutto la scorzettina di arancia abbinata alla carne delicata della faraona e al sapore del tartufo.

In attesa del secondo vediamo passare, indirizzati verso un'altra sala per una conviviale di almeno una trentina di persone, dei meravigliosi fiori di zucca fritti, chiediamo alla nostra maître se c'è la possibilità di "rubarne" un paio. Veniamo accontentati, sono otto meravigliosi fiori di zucca, tagliati, appiattiti, fritti in tempura, uno strato quasi invisibile, perfettamente croccanti e per nulla unti, da soli valevano il pranzo!

Secondo: Coniglio con salsa alle olive taggiasche, servito con polenta morbida e carciofi.
Amo la carne di coniglio e questa è cucinata correttamente, tenera e ben insaporita.

Il dolce:
Flan di cioccolato, di fianco una pallina di gelato alla cannella artigianale posato sopra tre strati di sfoglia, con decorazione di spicchi di arance (pelate a vivo) e pistacchi.

Vino rosso a calice, Brunello di Montalcino.
Con il dolce chiediamo lo sherry e ci viene portato il "Pedro Ximenez" del 75, spettacolo.
Con il caffè vengono serviti piccoli pasticcini mignon, tra i quali un piccolo marron glacé.

Prezzo per due: euro 119,20.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.