Gli Argentini, i Life Saver in Olanda

Recensione di del 18/02/2019

El Caballo

37 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 37 €

Recensione

Olanda, nel mezzo del nulla in un paesotto appena costruito sulla terra strappata dal mare, per di più di Lunedì. Il “miglior” ristorante locale propone bistecca con contorno di spaghetti. Che fare? Urge giocare la carta  life saving in Olanda, il Ristorante Argentino!

Prenoto per le 21:00 dall’Italia ma quando chiamiamo per dire che siamo in tre ci suggeriscono di arrivare prima perché il Lunedì la cucina chiude alle 22:00.

Entriamo, posto che è un piacevole trionfo del kitch, tavoli di legno con panche da due lungo le pareti incassarti i cubicoli con pilastri in legno, schienali delle panche in pelle di mucca pezzata, lampadari liberty,  varie ed eventuali alle pareti. Un po' buoi come in tutti i ristoranti americani o in tutti quelli olandesi. Tavolo con tovaglietta in  cotone stretta messa a 45 gradi con scopo più decorativo che altro dato che la maggior parte dello spazio è scoperto e quindi mangiamo sul legno, una bottiglia di Malbec a lato del tavolo.

Cameriere con forte problema con l’inglese, il francese e che capisce un po’di spagnolo, menù in spagnolo con sottotitoli in olandese, non sarà facile gestire la cosa durante il pranzo. Qualche problema di scelta visto che poi il menù èvasto, diversi tagli di carne, diverse preparazioni ( cave salsa ), spiedini, Gamburger, pollo, pesce. Tutta l’argentina ed anche più dell’Argentina.

Come prima cosa ci portano in cestino con tre focaccine quadrate molto sottili con una ciotolina di salsa Chimichurri da spalmarci sopra. Buone e particolari le focacce, buona la salsa Chumichurri,

Intanto andiamo per il vino, in carta hanno una decina di argentini e 3 cileni, propendo per il Carmenere Cileno. Il nostro ospite va a controllare che non sia finito, torna con uno Chardonnay ed un Sauvignon della stessa casa, Insigne. Faccio presente che voglio il rubio, mi guarda perplesso ma poi torna con il Carmenere. Dicevamo, cantine Insigne, Vino Carmen ( quale fantasia ) 2017, tappo a corona che lascia inizialmente perplesso, passa ben l’esame olfattivo, molto fruttato, abbastanza lungo in bocca, sentori di pepe che escono sul finale.

Abbiamo appetito, un antipasto ci sta ed ordiniamo Tapas per 3. Arriva un piattone con affettati, salsicce e pollo in un unica soluzione decorato con rucola, non è molto Tapas ma va bene, mica siamo in un ristorante Spagnolo.

Abbiamo dell’ottimo Carpaccio, del prosciutto crudo ( penso locale) che non lascia ricordi, delle salsiccette coperte di salsa e molto saporite, delle ali di pollo belle piccanti e con una carne morbida.

Passiamo ai secondi, la collega prende gambas argentinos alla plancia, belli grossi, decorati con prezzemolo ed accompagnati da una patata al cartoccio con panna acida e dal solito pout pourri di verdure varie ed eventuali. Molto buoni, mi viene riferito.

Ulteriore accompagnamento, patate fritte, buone ma che non fanno impazzire.

Per noi carnivori vengono portate due salse d’accompagnamento, una salsa tartara ed una maionese lievemente agliata. Buone ma più per le patatine, troppo grasse per i gusti italiani per essere usate sulla carne.

 

Per il collega un Bife de lomo con champignones, dove gli champignos sono “gebakken in kruidenboter”, fritti nel burro alle erbe. In realtà il filetto ( perché di filetto si parla ) è sepolto sotto una massa di gunghi, cipollee qualche pomodori in po' sfatti dalla frittura. Vengono comunque graditi e questo basta a mettere a tacere la mia diffidenza. Carne di ottima qualità.

Per il sottoscritto un  Plato paso doble, ovvero 300 grammi di filetto ( Bife de Lomo ) e di Bistec ( detta chiamata Tournedon in Olandese, top sirloin in Americano, insomma lo scamone ). Solo carne nel piatto, fatta alla griglia e pronta da gustare. IL filetto è buono, tenero e morbido, ottima materia prima direi. La mia preferenza ma comunque allo scamone che. Pur avendo carne meno tenera, ha quello strato di grasso che aumenta il gusto gratificando di più il palato.

La collega vorrebbe quasi un dolce ma il cameriere è sparito, lo cerchiamo e propendiamo alla fine per saltarlo, alla fine il cameriere appare e si passa al pagamento. American Express non accettata, estraggo la Mastercard, nemmeno quella, servirebbe una Visa che non ho ( potevo provare Maestro ma non ci ho pensato ) e mi chiede se possso pagare in contanti. Sono 37 Euro a testa, ce li ho e pago. Commento finale positivo ( l’asticella è quella Olandese, il paese con la peggiore cucina d’Europa, ricordiamocelo, l’8 alla cucina Italia non l’avrei mai dato), carne buona, gambas buoni, niente salse venefiche e quasi niente verdure maciullate, si passa sopra al servizio impacciato ( probabilmente per i problemi linguistici ).

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.