Trovandoci in quella splendida isola che è la Sard...

Recensione di del 19/07/2007

Osteria Macchiavello

105 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 105 €

Recensione

Trovandoci in quella splendida isola che è la Sardegna e precisamente nella ancora più splendida città di Alghero, io e mia moglie decidiamo di gustare la prelibatezza culinaria per la quale Alghero è conosciuta e famosa e cioè l’aragosta: quale posto migliore?
Non essendo noi indigeni ed essendo Alghero disseminata di ristoranti, ristorantini ed osterie che in vario modo ed in varie forme propongono la celeberrima aragosta alla catalana, ci affidiamo ad alcune recensioni lette su varie guide gastronomiche e propendiamo per l’Osteria Macchiavello.
Tanto è il nostro stupore quando ci accorgiamo che l’aragosta non è in lista e, per la caparbietà di mia moglie e visto che la scelta del locale era stata a lungo e faticosamente ponderata, entriamo a chiedere il perché di questa mancanza. Ci viene risposto che è una pietanza che viene fatta solo su ordinazione e nonostante le mie titubanze per la stranezza della situazione, mia moglie prenota per la sera successiva un tavolo per due.

La sera successiva ci presentiamo all’orario prenotato e rimaniamo estasiati dall’incantevole tramonto che Alghero ci offre dai Bastioni ed immediatamente chiediamo di poter cenare fuori ed ammirare questo spettacolo incredibile con la speranza di potere anche gustare qualcosa che rimarrà nei nostri cuori.
Nonostante la nostra prenotazione non fosse ritenuta valida per i coperti esterni decidiamo di perderla e di attendere il nostro turno splendidamente seduti sulla cinta muraria vista mare dove, nell’attesa, ci viene gentilmente offerto un calice di prosecco con della focaccia calda.

Dopo un po’ arriva il nostro turno e veniamo fatti accomodare al tanto agognato tavolo ed il piacere che proviamo ad essere seduti davanti a cotanta bellezza è immenso ma dopo aver riempito lo spirito possiamo anche pensare a faccende più terrene ed infatti in attesa della nostra aragosta alla catalana ordiniamo degli spaghetti allo scoglio al cartoccio: il profumo che sprigiona questa pietanza all’apertura del cartoccio è da ricordare, la quantità è abbondante, la cottura è perfetta d il sapore è travolgente. Se a tutto ciò sommiamo il valore aggiunto della splendida ambientazione della nostra cena si capirà che eravamo in fremente attesa della nostra aragosta alla catalana che finalmente ci viene servita.

È un tripudio di colori, un’opera d’arte, il rosso arancione dell’aragosta, il rosso acceso dei pomodorini ed il bianco delle cipolle finemente affettate, meriterebbe una foto, due chili di aragosta serviti in un piatto da portata unico in questa estasi di colori.
Estasi che raggiunge livelli eccelsi nel gustare la portata, l’aragosta è freschissima, sembra di stare a “mangiare il mare”, il suo sapere è esaltato, fino a far esplodere le papille gustative dal sapore aspro-dolce dei pomodorini e da quello dolce ma deciso della cipolla, il tutto entusiasmato da olio d’oliva di indubbia ed eccellente qualità. La portata è perfetta nella sua semplicità, tranne l’aragosta, tutti gli altri ingredienti sono a crudo e riescono solo a dare importanza, colore, ad esaltare al massimo il sapore al crostaceo, semplicità che a nostro parere è il modo migliore per valorizzare e rendere giustizia al divino sapore dell’aragosta.
Siamo pieni, l’aragosta è abbondantissima e mia moglie non riesce a terminare ma mi è impossibile lasciare un solo pezzo di questo connubio di sapori che porta l’aragosta sul trono incontrastato dei sapori di quest’estate.

Abbiamo accompagnato il pasto con una piacevolissima bottiglia di vino bianco “La Cala” delle cantine Sella&Mosca di Alghero, vino che si sposava perfettamente con quanto gustato.
Al termine del pasto ci sono stati offerti due caffè e due bicchierini di mirto.
Ultima menzione alla simpatia dei camerieri ed al conto, che tenuto conto che non sapevamo a priori il prezzo dell’aragosta, ha provocato una crisi di ilarità al momento della lettura. Conto: 210 €.
Voto: uno dei ricordi più belli dell’estate; senza parole in tutti i sensi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.