Avendo due cari amici che vivono in Emilia come os...

Recensione di del 25/08/2007

Agriturismo Monte Cura

25 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Avendo due cari amici che vivono in Emilia come ospiti per il fine settimana si decide di gustare insieme un po’ di cucina tipica bergamasca.
La scelta cade su questo agriturismo che abbiamo avuto il piacere di conoscere con un amico che era alla ricerca di un locale che offrisse cucina per celiaci.
È molto caratteristico raggiungerlo perché ci si inerpica su di una stradina che sale molto stretta costeggiata da una fitta vegetazione e, quando si raggiunge il parcheggio dell’agritrurismo, si ha la sensazione di essere giunti in un luogo tranquillo e riposante.

Il locale è caratteristico con del simpatico tovagliame a quadri, un bel camino annerito, attrezzi rustici alle pareti ed una botte che spunta da una parete dal quale viene spillato il vino sfuso che viene servito ai tavoli.
Veniamo accompagnati al tavolo da una gentilissima ragazza che si occuperà di noi tutta la serata, sempre molto gentile e premurosa e sempre attenta alle nostre esigenze e richieste.

A tavola già troviamo il cestino con del pane e l’acqua, ordiniamo subito del Valcalepio, vino rosso bergamasco, e ci rallegriamo nel trovare già a tavola tre taglieri con sopra serviti tre diversi tipi di salumi tra i quali spicca, senza ombra di dubbio, la pancetta; un piattino con delle bruschette e tre ciotoline contenenti nell’ordine carciofi sott’olio, melanzane sott’olio e peperoni grigliati sott’aceto, tutto molto buono e menzione particolare per l’ottimo pane che non è sempre scontato riuscire a trovare.

Passiamo ai primi.
Casoncelli bergamaschi che hanno riscontrato il favore dei miei ospiti ma che io ho trovato appena appena un po' secchi, nel senso del leggermente avari di condimento ed una spettacolare lasagna con taleggio e speck, qualcosa da ricordare per lo splendido, rodato ma mai scontato, matrimonio di sapori.

Già ampiamente soddisfatti di quanto e di cosa abbiamo gustato fino ad ora ci vengono serviti i secondi e cioè un cuore di porcetto, servito freddo a fette sottili una sopra all’altra e condito con insalatina, olio ed aceto balsamico ed un incredibilmente gustoso arrosto condito con patate e chiodini, anche questo stradegno di nota e che ha riscontrato vivo entusiasmo da parte di tutto il tavolo.
Ad accompagnare i secondi un insalata mista con netta predominanza di radicchio.

Infine ci viene servito un piatto con tre diversi tipi di formaggio, di consistenza e stagionatura diversi ed accompagnati da delle noci e da una ciotolina di miele caldo: non si rimane colpiti dal sapore dei formaggi ma nell’insieme il tutto è molto, molto gradevole.

In ultimo ci viene servito un piatto con quattro dolcetti a testa e cioè un cuoricino di pasta frolla ricoperto di zucchero, un’ottima crostata di fichi, una specie di meringa ed un buonissimo salame di cioccolata del quale chiediamo un altro assaggio che ci viene, sempre molto gentilmente e sempre in modo estremamente carino, subito servito.
I dolci sono accompagnati da due grappe secche, di quelle che ti lasciano la bocca bella asciutta, da un mirto e da quattro caffè.

Serata piacevolissima, pietanze gustose di buona qualità, ottime porzioni ed un servizio gentile e premuroso.
Conto: 25 euro a testa e li vale tutti.
Unico neo la rumorosità del locale, quando è pieno si ha difficoltà a tenere una conversazione con un tono di voce normale.
Voto: una sicurezza per passare una serata piacevolissima in amicizia e mangiare bene...e non è poco.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.