Sarà a partire dalla prenotazione che si può intui...

Recensione di del 25/08/2007

Baia del Sole

45 € Prezzo
7 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 45 €

Recensione

Sarà a partire dalla prenotazione che si può intuire l’esito di una serata? Telefoniamo nel pomeriggio, richiedendo un tavolo per le 22:00 nel piccolo dehor esterno, dopo un rapido consulto, ci dicono che il tavolo “dovrebbe” esser libero, e che al massimo avremmo aspettato un attimo... Io prenotando mi aspetterei che il tavolo sia libero ma si sa, la stagione turistica...
In breve, arriviamo cautelativamente alle 22:10 e siamo fatti accomodare all’interno, di fianco al bancone ed all’uscita della cucina, con alle spalle un tavolata veramente chiassosa. Per fortuna una coppia lascia il dehor ed il proprietario ha l’intuizione, dopo una fugace occhiata ai nostri sguardi già
protesi a chiedere un cambio, di farci accomodare all’esterno. Il dehor è grazioso ma lo spazio è sacrificato, ci troviamo a ridosso di una giovane coppia come noi; per fortuna, nessuno si fa problemi nonostante la privacy sia ridotta al minimo.

Non essendo presente un menu degustazione, optiamo per due primi e due secondi; da bere, due calici di Pigato (4 €) ed acqua frizzante San Bernardo (3 €). Come entrée è servita una stuzzicante crema di trombette con bottarda, affiancata da un flûte di prosecco. Deliziosa, davvero squisita.

Il mio primo è rappresentato da dei tagliolini fatti in casa al ragù di mare con astice e aneto (18 €), mentre la mia ragazza sceglie gnocchetti con ragù di polpo, zucchine trombette e pomodoro (16 €). Arrivano gli gnocchi ed un piatto con della pescatrice, se non ricordo male era tra gli antipasti: segnalo che non è ciò che ho ordinato, ed il patron si scusa additando la cameriera e dicendo che sicuramente è lei che ha sbagliato, anche con una certa arroganza. La mia ragazza inizia lentamente a mangiare il suo primo, facendomi assaggiare in vista dell’attesa: un piatto delicato, equilibrato ma non dalle spiccate caratteristiche emotive. Solo al termine del primo giungono i tagliolini: media presenza di polpa d’astice, buona la pasta, nonostante avrei gradito anche una porzione più consistente.

Come secondo, entrambi scegliamo rombo chiodato con capperi e olive (22 €). Presenti anche pomodorini come contorno; il pescato di mare è buono nonostante la quantità sia abbastanza esigua, il piatto è promosso ma come il primo lo trovo un po’ privo di personalità. All’arrivo del secondo chiediamo dell’altro pane (discreto coperto costituito da pane con paté di olive nere, focaccia, pane con olive), che però non arriverà mai. Dispiaciuti, non insistiamo, e terminiamo il pesce.

La lista dei dessert non è entusiasmante (denotato anche dai commensali vicini di tavolo) ed optiamo per due caffè (3 €).

Sarà difficile che scelga di ritornarci, soprattutto nelle medesime condizioni. Tante pecche nel servizio, a cui reputo di dare la sufficienza d’incoraggiamento, una buona cucina ed un ambiente che certo potrebbe migliorare; complessivamente prezzi sopra la media senza il debito feedback. Ripenso ad un paio di pomeriggi antecedenti la cena e sorrido, quando osservai davanti al ristorante, un lungimirante articolo sulla linea gastronomica proposta, con Gualtiero Marchesi tra i titoli d’apertura.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.