Volete fare un salto nel passato e mangiare in un ...

Recensione di del 25/01/2007

Acqua e Farina - Mulino con Cucina

34 € Prezzo
8 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 34 €

Recensione

Volete fare un salto nel passato e mangiare in un vecchio mulino per la macina del grano? Un collega di Stefy di Agrate Brianza ci ha decantato questo ristorante/pizzeria, generando in noi una grossa curiosità. Decidiamo di andarci, in questa giornata triste ed uggiosa, per riprenderci un po’, senza prenotare: ci è stato detto che il posto è ampio ed i coperti non mancano. Speriamo, anche perché è un po’ fuori mano…

Il ristorante è in una zona industriale e capiamo più tardi il perché: anch’esso sorge dentro un ex capannone. Il parcheggio è abbastanza ampio - già questa è una nota positiva rispetto a molti altri ristoranti - ed avvicinandosi al locale si viene attratti dalla gigantesca insegna che campeggia sopra le vetrate, con la scritta “Mulino con cucina” e un contadino stilizzato con un sole alle spalle. Molto originale e simpatica…
Entrati nel locale, la prima cosa che salta agli occhi è l’arredamento: è stato ricostruito minuziosamente un vecchio mulino e tutto il resto è in perfetta sintonia, dai tavoli alle sedie, che ricordano molto le vecchie case contadine di campagna. Un ambiente che unisce la semplicità alla rusticità, ben curato e sembra anche molto organizzato.

Il nostro tavolo è in una posizione un po’ defilata ed essendoci parecchia gente il brusio è abbastanza alto, ma non importa: siamo qui per mangiare e poi l’ambiente compensa già tutto.
Ci portano i menu, che sono fornitissimi: ci sono antipasti, primi e secondi “di mare o terra del Mulino” (riportiamo la dicitura nel menu) ed addirittura le pizze.
Abbiamo voglia di un Pinot Grigio, che ordiniamo insieme ad una bottiglia d’acqua naturale.

Partiamo dagli antipasti e la mia scelta cade su un antipasto misto di Colonnata, mentre Stefy non può resistere al polpo con patate tiepide con salsa al basilico.
A proposito, una singolarità: i camerieri sono tutti dotati di auricolare per le ordinazioni. Pensiamo fossero in diretto contatto con la cucina e/o i pizzaioli ed infatti le nostre pietanze non tardano molto ad arrivare.

Il mio antipasto non è in porzione esagerata, ma molto varia: in primis il lardo di Colonnata, che la fa da padrone, insieme a prosciutto crudo, coppa stagionata, salame e pancetta, che a mio parere non è la solita piacentina, ma assomiglia un po’ a quella toscana. Tutto buono, anche se il salame per i miei gusti è un po’ troppo secco ed il prosciutto è tagliato un po’ grosso, ma la qualità è più che buona.

Decisamente buono, invece, il polpo di Stefy: tenero quanto basta, forse un po’ troppo esigua la quantità rispetto alle patate, ma la salsa di basilico compensa largamente con un ottimo sapore. Attenzione! Non è pesto, ma proprio una salsina verde di basilico, profumatissima.

Passiamo ai primi: la mia curiosità è attratta dall’orzotto con caponata di verdure e gamberetti, mentre Stefy, invece, da buona napoletana, non può esimersi dal prendere i paccheri con totani, vongole e melanzane.
L’orzotto e’ una specie di zuppa a base di orzo, cotto molto bene, non duro, ma molto morbido in bocca. Questo “matrimonio” di verdure (peperoni, zucchine, patate…) e gamberetti è davvero azzeccato e saporitissimo. Unico neo: i gamberetti usati sono quelli “miscroscopici”, ma in buona quantità.

I paccheri di Stefy, una sorta di grandi maccheroni, sono in porzione discreta e cotti al dente proprio come piacciono a lei. Anche qui il quantitativo di totanetti e vongole è sufficiente e il sugo di melanzane si sposa davvero bene con la pasta, che è adattissima a trattenere il sugo.

C’è posto per un dolcino e lascio fare a Stefy che li adora e decide per una tegola al fior di latte e yogurt con salsa ai frutti rossi. Ottima scelta, la tegola è un semifreddo molto delicato che va intinto nella salsa di frutti rossi, il cui sapore asprigno stempera un po’ il dolce del fior di latte senza coprirlo troppo. Eccellente!

Concludiamo con un caffè per Stefy e un Montenegro per me. Il conto totale è di 68 euro, un buon prezzo in un locale davvero originale e caratteristico.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.