Su consiglio di amici fidati ci siamo recati in qu...

Recensione di del 10/08/2010

Agriturismo Country House la Forola

30 € Prezzo
9 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Su consiglio di amici fidati ci siamo recati in quest’agriturismo. Eravamo cinque adulti ed un bambino di sei anni.

L’agriturismo, ricavato dalla casa paterna del gentilissimo proprietario, si trova sulle colline marchigiane, in posizione isolata, ma molto ben segnalata.
La casa originaria ha subito recenti ed importanti lavori di restauro, eseguiti con rispetto della struttura originaria.
Un vasto giardino accoglie il visitatore dopo il parcheggio privato.
Un ampio patio coperto introduce al locale vero e proprio, costituito da un’unica sala con caminetto, travi a vista ed arredamento tradizionale.
Nuovi e puliti, sia pure non spaziosi, i servizi igienici.

Il servizio a tavola è assicurato dal proprietario, occasionalmente coadiuvato da personale locale.
In cucina una signora del posto, credo “guidata” dal titolare.

Le “istruzioni” del proprietario sono chiare e non si transigono: “all’antipasto penso io, poi voi sceglierete il resto”!
Vengono quindi serviti in rapida ma non affannata successione: salame tipo ungherese su letto di valeriana condita alla salsa di balsamico, vassoio di salumi vari, formaggi (uno semistagionato ed un pecorino fresco preparato dal padre della cuoca, proprietario di un caseificio artigianale poco lontano) con accompagnamento di ottima marmellata fatta in casa (quella di prugne è superlativa!), fritti misti (cremini, olive all’ascolana, zucchine e frittelle di pasta di pane), verdure grigliate e frittatina di verdure, il tutto accompagnato da pizze calde e buon pane (e questo nelle Marche è una rarità!).
Tutti gli antipasti sono di ottima qualità e in quantità adeguata al loro ruolo, non come spesso succede da queste parti porzioni così abbondanti da rendere poi impossibile proseguire il pasto!

Per i primi abbiamo scelto un assaggio di tagliatelle al sugo bianco di cinghiale e al sugo bianco di capriolo.
Nettamente superiore il sugo di cinghiale, aromatizzato al punto giusto, mentre il sugo di capriolo era, a nostro gusto!, eccessivamente pepato e speziato.
Altri primi proposti erano i ravioli fatti in casa al burro e salvia e i maccheroncini di Campofilone al ragu.

Per secondo abbiamo preso coniglio in porchetta ed arrosto misto alla brace.
L’arrosto era di buona qualità e cotto al punto giusto, ma non all’altezza delle altre portate.
Il coniglio era tenerissimo, profumato, una vera sinfonia di odori e spezie, un piatto assolutamente da provare!
Così buono e sorprendente da spingerci dopo un paio di giorni a tornare in quest’agriturismo con la ferma intenzione di rimangiarne.

Chiudono la cena i dessert a scelta tra un delicatissimo semifreddo al croccantino, un buon tiramisù e dolcetti secchi accompagnati dal vino cotto locale.

Abbiamo speso 160 euro per 5 antipasti completi, 2 primi, 3 secondi, 5 dolci, insalate, tre litri di vino sfuso, 3 bottiglie di acqua, 4 caffè.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.