Data recensione
28/06/2008
Cucina
10
Ambiente
10
Servizio
10

Dopo due anni torniamo a cena alle Calandre sicuramente uno ...

Le Calandre recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 315 €
Recensione
  • Condividi su

Dopo due anni torniamo a cena alle Calandre sicuramente uno dei migliori ristoranti del mondo.
Arriviamo a Sarmeola nel pomeriggio e decidiamo di pernottare all'hotel Maccaroni adiacente al ristorante anch'esso della famiglia Alaimo.
Alle 20:30 ci presentiamo nella sala ristorante veniamo fatti accomodare da una solerte signorina addetta all'accoglienza e finalmente cominciamo a scorrere il menu.
La nostra preferenza va al menuù Ingredienti proposto a euro 190 per tutti i commensali e in abbinamento proviamo la selezione di vini italiani proposta dal sommelier.

Dopo due splendidi benvenuti della cucina accompagnati da un bicchiere di champagne inizia la cena vera e propria.

Il primo piatto è l'insalata di lattuga con crudo di gamberi e calamari, frutti del litchi e succo di lamponi, un piatto complesso ma perfettamente armonico, leggero e gustoso.

Dopo arriva il timballo di riso, salsa di sgombro e caviale, un piatto piacevole ma forse meno riuscito in quanto il timballo di riso basmati leggermente affumicato non legava particolarmente con la salsa di sgombro un po' agressiva che copriva anche quasi del tutto il sapore del caviale.

Il piatto sucessivo è stato tagliatelle di pistacchi siciliani con pesto di basilico e rosa damascata, un piatto fantastico servito in uno strano e pesantissimo contenitore di pietra, unico appunto il profumo della rosa è un po' prevaricante.

Arriva poi la battuta di carne piemontese all'aneto con melanzane tostate e salsa di scampi servito su una corteccia d'albero e da mangiare con le mani; splendida la qualità e la consistenza della carne, interessante la salsa anche se secondo me non serviva molto alla riuscita del piatto.

Arrivano poi i medaglioni di filetto di manzo alle erbe aromatiche e liquirizia, cruschi calabresi e patate soffiate, grande piatto, splendida la carne, perfetto l'abbinamento con le erbe e la liquirizia, ottimi anche i peperoni cruschi e le patate fritte soffiate.

Ultimo piatto salato il rognone di vitello con cipolla angostura insalatina di rucola e finocchietto aceto tradizionale e sorbetto di senape: uno spettacolo per contrasto di consistenze, temperature e sapori.

Ormai sazi arrivano i dolci.
Gratin freddo di fragoline di bosco con zenzero e cardamomo, ottimo e rinfrescante e finale col gelato al curry con polvere di caffè e salsa alle albicocche.
Da segnalare il ritorno della piccola pasticceria che era sparita fino a qualche tempo fa.
I vini in abbinamento non sempre erano perfetti per i piatti proposti anche perchè molto complicati da abbinare, ma va comunque detto che il sommelier è sempre pronto a cambiare il vino e far provare un'altra tipologia.
In conclusione una grande cena in un ristorante fantastico dove tutto gira alla perfezione e dove il personale cerca di farti star bene in tutti i modi.

BUZZY



Mappa

Le Calandre

Via Liguria, 1

35030 Rubano (PD)