Data recensione
29/10/2007
Cucina
6
Ambiente
6
Servizio
6

In zona per motivi di lavoro, decido di fermarmi a pranzo in...

Da Giovanni recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €
Recensione
  • Condividi su

In zona per motivi di lavoro, decido di fermarmi a pranzo in questo ristorante rinomato per i funghi. E visto che è periodo...
Poco da dire sulla anonima sala di pranzo. Anche l’apparecchiatura dei tavoli non è memorabile. Ottima invece la distanza tra di essi che permette un minimo di intimità (non che a me oggi serva, ma tant'è)

In sala ci sono due camerieri e bisogna attendere che finiscano il loro da fare per essere accolti. Accomodato al tavolo mi viene enunciato a voce il menu.

Sapendo già che ero qui per i funghi scelgo senza neanche farlo finire un primo ed un secondo a base di porcini.
Per il vino mi viene portata la carta con delle interessanti proposte anche in mezza bottiglia.

Scelgo un Dolcetto Vietti “Tre Vigne” che si rileverà ottimo compagno al pranzo. Una pecca: il vino viene stappato al tavolo e versato nel bicchiere ma subito dopo il cameriere si allontana non aspettando la prova di degustazione. Strano perché appena dopo, al tavolo vicino, avviene tutto correttamente. Mah.

Inizio con le Tagliatelle ai Funghi Porcini: buone, molto semplici nella preparazione ma concrete. Voto 6,5.
Proseguo con il Tris di Funghi Porcini: 5-6 pezzi di funghi impanati, una cappella al forno e dei funghi trifolati con pochissimo prezzemolo. Niente da dire sulla materia prima e nella preparazione, anche se non c’è nulla di memorabile. Voto 6.
Non ho iniziato il pranzo con gli antipasti perché era mia intenzione finire con un assaggio di formaggi.
Scelta felice: mi viene proposto un assaggio di 5 tipi diversi di formaggio tra cui delle tome (di vaccino e capra) e del Castelmagno. Mentre quest’ultimo era appena sufficiente le tome si sono rilevate molto gradevoli. Voto 6,5 (avrebbero meritato di più, ma, seppur per me non indispensabile, sarebbe stato opportuno un accompagnamento al minimo con del miele). Chiudo con un discreto caffè.

Che dire: la cucina è affidabile ma senza alcuno slancio particolare, il servizio à cortese e affabile ma pecca di alcune strane ingenuità, conto finale pari a 30€ comprensive dei 6€ del vino (un ricarico accettabile). In definitiva un buon ristorante per degustare dei buoni funghi porcini una volta ogni tanto, ma nulla di più.



Mappa

Da Giovanni

Via Fontanariola, 3

10010 Quincinetto (TO)