Data recensione
29/07/2017
Cucina
4
Ambiente
9
Servizio
5

Ritrovo tra amici

Osteria Da Caronte recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 33 €
Recensione
  • Condividi su

Cena tra amici al rientro da una vacanza. 3 coppie più una single: 7 al tavolo di una bellissima terrazza sul naviglio Brenta. Ci chiedono cosa portare da bere: mia moglie esprime la preferenza per un vino con bollicine; altri per uno fermo. Arriva una bottiglia di "durello" e una di "bianco dei colli Euganei".

Le bottiglie di ci vengono depositate sul tavolo già stappate e non ci viene fatto assaggiare il vino. Sull'etichetta poi del bianco dei colli non vi è stampata alcuna informazione in merito ai vitigni, solo la sigla IGT. Ordiniamo 6 antipasti, uno è condiviso: un carpaccio di spada discreto e abbondante, tre di schie (gamberetti) al vapore in un cestino di brisè sottile e polenta bianca in parte: tutto completamente senza sale e scondito, anche la polenta. solitamente i gamberetti di laguna vengono ripassati con un po' di olio, prezzemolo e aglio.

Questi erano spugnosi e insipidi. Poi il cestino si era sfatto sul fondo per l'umidità dei gamberi e l'abbinamento pane-polenta non ci sta proprio; o l'uno o l'altro. Gli altri due antipasti erano di seppie alla veneziana con il suo nero e polenta, sempre insipida. Di seguito un commensale ha preso un primo, gli altri un secondo piatto. Il primo erano "chicche" di ricotta al salmone e pomodorini, giudicate buone.

Tre fritture miste di pesce: a mio parere non convincenti; troppi anelli grossi di calamaro, non ho visto pesce azzurro e gamberi, solo alcune piccole triglie.

La mia vicina single ha optato per un piatto di "saor" misto alla veneziana: lo strato alto di cipolla copriva tutto, uniformando, sia di gusto che di aspetto tutto ciò che stava sotto, verdure grigliate comprese. il mio secondo era il baccalà. Avendo visto nel menù il tris di baccalà ho chiesto un bis: mantecato e alla vicentina, che però ho pagato come tris. Mi è invece arrivato in tocio (umido) e vicentina con la solita polenta e tra l'altro scarso con poche scaglie di polpa e anche pelle. Tre porzioni di crostata, due caffè e una grappa.

Conto totale 231euro: 33 Euro a persona.

Location molto bella sul fiume. Servizio con qualche pecca soprattutto per il vino già aperto. Qualità media della materia prima. Preparazione piatti e cucina mediocre. Conto per me un po' caro per quello che abbiamo mangiato. Se (difficilmente) ritornerò proverò a non ordinare pesce.



Mappa

Osteria Da Caronte

Via Dolo, 39

30031 Paluello di Strà (VE)