Data recensione
14/12/2012
Cucina
9
Ambiente
8
Servizio
8

Il ristorante è sito a pochi metri dalla stazione dei treni...

Osteria della Villetta recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 43 €
Recensione
  • Condividi su

Il ristorante è sito a pochi metri dalla stazione dei treni di Palazzolo sull'Oglio.
Sia l’esterno che l’interno sono stati volutamente mantenuti come quarant’anni fa: cartelli d’epoca, stampe, vecchie radio arredano gentilmente le poche sale.
Tavoloni di legno, tovagliette fatte della carta dei macellai, bancone con gli amari di una volta, sembra di aver usato la macchina del tempo!
La famiglia Rossi, giunta alla terza generazione, gestisce da penso più di un secolo il locale con passione e risultato, considerate le innumerevoli citazioni in tutte le guide gastronomiche.
Pochi piatti, tutti della tradizione bresciana, preparati con maestria, che ti ricordano i pranzi della Domenica a casa propria.
Non c’è un menu scritto, ma oltre ai classici della casa, vengono a rotazione riproposti piatti della tradizione, difficili da trovare in altri locali.
Siamo in cinque e veniamo accolti con calore dalla moglie del proprietario.
Non sono un amante dei rossi della Franciacorta e allora mi dirigo sicuro verso un Gobio Noventa, un Botticino secondo me eccezionale per qualità e prezzo.
Prima un giro di Franciacorta come aperitivo e diamo il via alle danze:
Lonza fresca, tagliata come un carpaccio, si scioglie in bocca, condita solo con un filo d’olio e rucola. Delicatissima.
Animelle saltate: le avevo mangiate da piccolo, ma mai così buone. Si tratta, se non ricordo male, di ghiandole del vitello saltate in pentola. Saporite ma non callose o esagerate come il rognone, un piatto da non farsi sfuggire.
I miei commensali prendono delle lasagne come primo, sembrano buone visto che nel piatto non rimangono prigionieri.
Io salto questo giro per gustare appieno il mitico trittico della casa: manzo bollito, così tenero da non aver bisogno del coltello per tagliarlo, le famose polpette, di cui se ne mangerebbero un piatto intero, e l’involtino di verza. All’interno della foglia di verdura un macinato di carne dal sapore deciso. Niente di dietetico, ma di grande, grande soddisfazione.
Le porzioni non sono enormi come si potrebbe pensare ed è un bene perché si riescono ad assaggiare diversi tipi di queste pietanze, non proprio leggerissime.
Saltiamo a malincuore i dolci e prendiamo tutti un caffè.
In cinque spendiamo 215 Euro.
Non sono pochi euro, ma tutti più che meritati per l’atmosfera e per l’ottima qualità delle portate. Se volete fare un viaggio nel tempo, culinario e di ambiente, questo è il posto perfetto.
Servizio veloce e cortese.
Le sale sono piccole, poco adatte ad un tete-a-tete. Consigliatissima la prenotazione anche perché non sono aperti tutte le sere.



Mappa

Osteria della Villetta

Via G. Marconi, 104

25036 Palazzolo sull'Oglio (BS)