Data recensione
10/03/2018
Cucina
8
Ambiente
7
Servizio
7

Italiani-Greci, stessa fazza, stessa razza

Delphi recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 38 €
Recensione
  • Condividi su

Terzo giorno in Germania, la situazione è inpegnativa soprattutto per il collega che si ostina a mangiare nella canteen a mezzogiorno invece di fare colazione sostanziosa in Albergo con pesce affumicato e formaggio e spiluccare uva a pranzo.

Necessita cucina leggera, il tentativo col francese è andato male, non vediamo argentini e ci viene l’idea di provare il Greco.

Trovo il Delphi che avevo già tracciato ed il cui sito ispirava e si prenota per le 20:00, ora molto tarda per Nuremberg.

Ci arriviamo facile a piedi, via di ristoranti etnici, turchi, cubani, thai, coreani e finalmente il greco.

Personale tutto greco, qualcuno con poca conoscenza dell’Inglese, esce ad accoglierci il proprietario e ci si sposta sul piano Salvatoriano di “stessa fazza stessa razza”, calde strette di mano, “italianos come stas”, “tutto benes?”, maschie pacche sulla psalla e ci troviamo subito a nostro agio usando una sorta di esperanto per la comunicazione.

Siamo sotto il livello stradale, locale ampio, luminoso, tavoli abbastanza ravvicinati ma non ci si disturba, tanta gente di tutte le età, il posto sembra aver fatto presa fra gli indigeni.

Sala a livello più basso dell’ingresso, Sedia di legno per me, divanetto lungo la ringhiera per il collega, non comodissimo per lasciare il giubbotto, tavolo in finto legno senza tovaglia e con tovaglioli di carta ma non si può avere tutto.

Arrivano i menù in greco sottotitolato in Inglese ed arrivano subito due bicchieri di Ouzo : parte il brindisi e vengono bevuti in un sorso solo, buoni!

Arriva anche un cestino di pane bianco, molto saporito, croccante fuori e bagnato dentro.

Menù greco doc, tante proposte interessanti, siamo diretti verso il pesce ma poi viriamo sulla carne e di conseguenza ordiniamo una bottiglia di rosso del Monte Olimpo. Rapsano Gran Reserve 2013 di Tsantali, assemblaggio di Krassato, Stravoto e Xinomavro che si fa 18 mesi di botte; al naso frutta, in bocca cigliege, un tannino piacevolmente prepotente, una piacevole astringenza con una nota lotana di acidità, riassumendo : piacevole.

Inizio con in piatto di Dolmades, foglie di vite arrotolate attorno ad un ripieno di carne e riso e condite con “white sauce”. Ottimo, veramente ottimo, foglie croccanti, ripieno morbido, foglie dal sapore intenso, ripeno delicato. “White sauce” che secondo è fatta coi ceci che risulta invece un po’ spenta e non aggiunge molto al piatto.

Per il collega Kolokuthias-melitzanes, zucchine e melanzane fritte con salsa di yogurt all’aglio. Piatto rettangolare con due fette di malenzana, quatto fette di zucchina ed una palla di salsa sovrastata da un’oliva. Frittura leggerissima, nessuna traccia di unto, delicate e saporitissime. Salsa buona ma poco azzeccata come abbinamento.

Si passa ai secondi, per il collega “piato dueto” ( termine di derivazione italiana?) con kalamaria, Gyros e riso. Non posso assaggiare riporto solo il giudizio positivo, i calamari sono fritti senza traccia di unto, gli sfilacci di carne allo spiedo abbondanti ed accattivanti all’occhio.

Per me Arnaki-kleftico, gamba di agnello slow cooked e poi passata in forno nella stagnola con Feta, aglio ed erbe. D’accompagnamento patate novelle al forno, servite con la buccia e molto saporite ed una insalata mista che di prima instanza avrei snobbato ma che poi divoro grazie alla qualità dell’olio. Però parliamo della gamba d’agnello, l’osso è ancora tutto li ed attorno si sviluppa un tripudio ( in termini di sapore più che di quantità) di carne scura e tenera che si scioglie in bocca. Il feta è granuloso per la cottura, si sposa molto bene con la carne dandole anche in po’ di acquosità im più. Erbe che rimandono sullo sfondo ed aglio che non si sente.

Siamo soddisfatti ma soprattutto satolli, il dolce non ci sta mentre ci sta un altro brindisi con l’Ouzo.

Conto finale 75 euro in due compresa la bottiglia, siamo in Germania, molto hen spesi! Suggerimento per chi deve staccare dalla cucina della Franconia, un tocco di mediterraneo e di casa anche per noi.!

Foto della recensione


Mappa

Delphi

Innere Laufer Gasse, 22

90403 Nürnberg (Mittelfranken)