Data recensione
03/02/2018
Cucina
7
Ambiente
7
Servizio
8

Trasferta in quel di Trappa

La Selva Oscura recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 36 €
Recensione
  • Condividi su

Trasferta nell’entroterra piemontese, in quel di Trappa, frazione ad una decina di km oltrepassato l’abitato di Ormea. La struttura è posizionata direttamente sulla Statale 28 ed uno slargo permette di lasciare l’auto bordo strada.

Siamo in sette. Solita formazione composta da quattro adulti più tre pargoli.

Il locale ricorda la classica trattoria a conduzione familiare, anzi sembra proprio di entrare in casa di qualcuno. Location pulita ed accogliente con tavoli ben distanziati tra loro. Una simpatica e disponibile signora viene al nostro tavolo a spiegare la struttura del loro menù degustazione. Noi dobbiamo solamente ordinare le bevande ed i piatti per i nostri bimbi.

Oltre ad una serie imprecisata di bottiglie di acqua naturale, chiediamo anche una mezza bottiglia di vino, un Nebbiolo d’Alba DOC Ochetti dell’Azienda vinicola Ratti a La Morra (CN) per la precisione. Questa sera si va leggeri, ma la scelta è ottima. Cestino del pane mediocre e grissini confezionati.

Per la nostra prole ordiniamo due porzioni di Gnocchetti al burro e salvia ed un piatto di Tagliolini con salsiccia. Buoni ed abbondanti.

Noi adulti cominciamo con una serie di antipasti, una successione di assaggi che partono con del Filetto di trota al moscato (discreto) e poi un Tortino al formaggio (anonimo), quindi un Flan di cardo gobbo con bagna cauda (molto buono) ed infine una Tartare al coltello (ottima). Direi antipasti, nel complesso, più che discreti.

Si prosegue con i primi piatti. Vengono serviti due Gnocchi con toma piemontese, una porzione di Ravioli al brasato ed una Lasagnetta con crema di porri e funghi. Ravioli non del tutto convincenti, ma la lasagnetta e soprattutto il piatto di gnocchi sono risultati veramente notevoli. Ci starebbe anche un bis, ma la strada è ancora lunga e preferiamo evitare.

Ed ora i secondi. Le due signore ordinano una porzione di Lumache e dei Bocconcini di cervo cotti nel vino. Molto buone e saporite le lumache, mentre il cervo è risultato poco incisivo. Per noi maschietti una Tagliata di manzo con patate al forno. Carne veramente ottima, cotta perfettamente con una pregevolissima crosta all’esterno.

Chiudiamo la nostra lunga cena con un dolce. Solo tre. Un Sorbetto al mandarino e vodka e due porzioni di Torta di nocciole con zabaione. Sorbetto, banale, ma molto buono e devo dire che anche la torta di nocciole, seppur impegnativa, ci ha conquistato.

Con i due caffè ci vengono offerti altrettanti ammazzacaffè, due Amari alla genzianella di loro prosuzione che, però, non ci hanno convinto. Chiediamo il conto. La spesa complessiva è pari a 160 euro, con questo dettaglio: per i tre piatti dei pargoli un forfait di 15 euro; la mezza bottiglia di Nebbiolo 12 euro; tre caraffe di acqua 3 euro, i quattro menù degustazione 128 euro; due caffè 2 euro e, come detto, gli amari offerti.

La quota principale riguarda, ovviamente, i nostri menù degustazione per una spesa pro capite pari a 32 euro (bevande escluse). Direi, tutto sommato, una cifra onesta nonostante una loro proposta, forse, con qualche alto e basso di troppo. Atmosfera e gestione molto piacevoli.

Un saluto da Jerry a tutti i Mangioni!



Mappa

La Selva Oscura

Via Nazionale, 11

12075 Frazione Trappa (CN)