Data recensione
25/04/2017
Cucina
7
Ambiente
7
Servizio
8

Ritornando dalla Svizzera, una sosta che vale

La Croix Blanche recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €
Recensione
  • Condividi su

Dopo tre splendide giornate di cielo terso e sole splendente, oggi il tempo è grigio e piovigginoso: l’ideale per un ritorno a casa senza troppi rimpianti! Ci fermiamo in mattinata a Martigny per una visita alle esposizioni della Fondazione Gianadda e poi attraverso il traforo del Gran San Bernardo riscendiamo in Italia giusto in tempo per la sosta mangereccia.

Ci fermiamo a Etroubles, avendo visto, proprio sulla strada principale, questo locale che pare invitante: sul bianco dell’intonaco spiccano il legno scuro delle imposte alle finestre e le molte aiuole e vasi di fiori; il tetto è di ardesia tradizionale. Entriamo. Ci sono parecchi commensali, anche a causa della giornata festiva, ma troviamo posto ad un ampio tavolo, apparecchiato per quattro, che ci viene proposto dal giovane proprietario: levati i due coperti che non servono, ci stiamo proprio comodi. A parte qualche eccezione, il menù propone piatti della tradizione regionale.

Ci siamo fermati per consumare velocemente un piatto e riprendere il viaggio, ma ci facciamo tentare e quindi: Crespelle maison per mia moglie e Zuppa di pane alla valpellinentze per me; come secondi piatti mia moglie sceglie Civet di cervo con polenta mentre io prendo Entrecote di manzo alla griglia. Non ci possiamo lamentare di nulla.

La mia zuppa è quella tipica con il cavolo, pane nero e fontina, decisamente gustosa ; le crespelle, generosamente farcite di prosciutto e fontina e gratinate al forno, sono molto apprezzate dalla signora. Anche i secondi piatti sono ottimi: il controfiletto è servito in tavola su una pietra che lo tiene in caldo, attorniato da una gran quantità di verdure grigliate (peperoni, pomodori, zucchine, ci sono anche fette di mela e pera), il cervo in salmì è tenero e molto saporito, senza però l’eccesso di bacche di ginepro in cui ci si imbatte sovente in questo tipo di preparazione che (ma è ovviamente un giudizio personale) rischia di diventare il sapore sovrastante.

Sazi per l’abbondanza dei piatti, chiediamo due caffè, che sono accompagnati da due grappe bianche offerte dal proprietario. Abbiamo accompagnato il pasto bevendo una bottiglia di acqua minerale ed una di Torrette della Cantina Les Crêtes, rosso tipico della regione, non troppo corposo, fresco e fruttato, lievemente acidulo.

La sosta ci ha di sicuro soddisfatto. Il locale è accogliente; il servizio rapido ed efficiente di chi è abituato a gestire comitive numerose di turisti, ma sempre attento e premuroso; i piatti correttamente preparati e le quantità decisamente generose. Per finire, un conto molto onesto (tra l’altro, coperto e servizio sono ricompresi nel prezzo dei piatti): 70,00 euro.



Mappa

La Croix Blanche

Strada Nazionale Del Gran San Bernardo, 10

11014 Étroubles (AO)