Data recensione
03/08/2013
Cucina
8
Ambiente
7
Servizio
8

Mannaggia a quel gringo...

Da Chierico - Hotel Ticino recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €
Recensione
  • Condividi su

Andando tra campi di riso e zanzare si incontra sulla sinistra il paese, una lunga strada dove si affaccia il saloon, lo sceriffo, il barber shop, gli store e sulla sinistra, dove la strada si stringo, mannaggia la rima con gringo!, il locale di Angelo che in questo posto del lontano west pavese vi accoglie sempre con un sorriso, vestito di tutto punto in grisaglia, da dove occhieggia il lucido calcio di due Colt con numerose tacche: dicono che corrispondano alle volte in cui Calvin ha intonato musica country insieme a Santippe.
Dopo la ristrutturazione il locale è rimasto invariato e si caratterizza per la luminosità dell’ambiente, i tavoli molto ampi con tovagliato lineare ma completo e con un servizio affettuoso e puntuale che solo Angelo sa fare. In cucina si muove con eleganza quella raffinata chef che è la sorella, che cortesemente verrà poi a salutarci al tavolo.

Sul desco arrivano un cestino di pane e grissini caldi autoprodotti e tre fette di salame, il mitico salame di Angelo, l’acqua minerale gasata e una bella bottiglia di Pinot Nero vinificato bianco, di cui non ricordo la cantina, ma gradevolmente mosso e “beverino”. Purtroppo la zona è vicina alle Rotonde di Garlasco e i controlli delle Giubbe Rosse sono frequenti.

Veniamo omaggiati dell’antipasto: una caponata destrutturata. In un bicchiere ampio, su una base di verdure frullate, tocchetti di melanzana, pomodoro e zucchina chiara: un piatto di una gradevolezza estrema perché semplice ma al tempo stesso profumato e pieno di sapore.

A seguire, tagliolini di pasta all’uovo con pomodoro fresco e poco peperoncino, calamari, vongole e zucchine: una bella porzione di tagliolini al dente, insaporiti da un ricco sugo che, ancora una volta, sprigiona profumi gradevoli e un sapore equilibrato ed eccellente sotto tutti i punti di vista.

Avanti Savoia! Cous cous al limone, filetti di orata con ratatouille di zucchine e melanzane, piccolo fritto di calamari spillo. Che dire di più? Un abbondante accostamento di ingredienti che connotano con l’acidità del limone la delicatezza dell’orata e la sapidità dei calamaretti. Mia moglie si trasforma in Meg Ryan e ha un orgasmo alla Harry ti presento Sally. Angelo la guarda preoccupato.

Terminiamo, nonostante una ricca dotazione di dessert uno più sfizioso dell’altro, con due semplici, si fa per dire, sorbetti di susine, per nulla banali e di ottima qualità.
Che dire? In questo west pavese, tra zanzare tipo snake, le famose zanzare di Carbonara al Ticino, un posto dove ritornare sapendo di trovarsi sempre bene come ambiente, servizio e qualità dei cibi.
Sulla soglia Angelo o vi riempirà di piombo o cercherà di baciarvi con la lingua. Dipende dal momento.
Prezzo da amico: 35 euro a testa.



Mappa

Da Chierico - Hotel Ticino

Via Roma, 14

27020 Carbonara al Ticino (PV)