Data recensione
05/07/2009
Cucina
10
Ambiente
10
Servizio
10

Cena di domenica 5 luglio 2009.
Ritorno in questo risto...

Antica Osteria dei Camelì recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 100 €
Recensione
  • Condividi su

Cena di domenica 5 luglio 2009.
Ritorno in questo ristorante situato ad Ambivere in una vecchia corte restaurata.
Colpisce sempre la gentilezza e la disponibilità del padrone di casa il signor Camillo Rota.
Si tratta di una antica osteria di fine ‘800, ma negli ultimi anni il ristorante grazie alla cucina della signora Loredana Vescovi e alla straordinaria qualità delle materie prime, è diventato un punto di riferimento nella zona, tanto da essere fregiato della prima stella Michelin.
Veniamo fatti accomodare al tavolo, questa volta mangiamo all'interno e devo dire che dentro l'ambiente è stupendo; tavoli grandi, poltrone anziché sedie, tovagliato perfetto.
Subito ci viene offerto un Franciacorta brut in abbinamento all'entrée “acquarelle di mare su crostino di polenta”. Le acquarelle sono come le arborelle, ma di mare. Il signor Camillo ci spiegherà che queste vengono pulite anche all'interno, cosa assai rara. Piatto veramente ottimo.

Come primo ordino casoncelli alla bergamasca serviti con pancetta croccant. I casoncelli sono un must del locale, su diverse guide bergamasche ho letto che sono i migliori di tutta la bergamasca. Vengono fatti ancora dalla mamma del signor Camillo e devo dire che raramente ne ho visti di fatti così bene, e dal gusto eccezionale.
Per mio fratello involtino di prosciutto crudo lombardo con insalata russa, crackers al pomodoro e strachitund. Presentazione del piatto esemplare, il crudo risulterà veramente ottimo.

Come secondo ordiniamo due tagliate di vitella di montagna con contorno di pomodoro ripieno. Buonissima la carne, si vede è ricercata per offrire sempre il meglio al cliente. Ciò che mi colpisce di questa antica osteria è proprio la ricerca della materia prima: non c’è mai niente di banale, i dettagli fanno la differenza, c’è una cura dei dettagli quasi maniacale.

Ordiniamo solo un dolce: mousse leggera di cioccolato fondente, con gelato alla liquirizia dei signori Amarelli, il signor Camillo ci spiegherà che si tratta di una mousse fatta in purezza senza aggiunta di burro.
Prima del dolce ci vengono offerti due piccoli coni di gelato fatto artigianalmente uno alla pesca con buccia, mentre il secondo al melone. Deliziosi entrambi.
Arrivati al caffè il signor Camillo ci spiega la lista dei caffè. Scegliamo due jamaican blue mountain. Non ci sono parole per spiegare il gusto di questo caffè che si percepisce al’inizio come amaro, ma poi sul finale diventa dolce lasciando in bocca un gusto mai provato. Chiusura con piccola pasticceria offerta dalla casa, tutta di produzione propria.
Consiglio a tutti di provare questo ristorante, per la cortesia del proprietario e per la qualità della cucina nella quale la signora Loredana unisce con sapienza la tradizione lombarda e materie prime eccezionali.
conto 100 euro a persona



Mappa

Antica Osteria dei Camelì

Via G. Marconi, 13

24030 Ambivere (BG)