Data recensione
17/04/2008
Cucina
8
Ambiente
8
Servizio
7

Proviamo questo ristorante che sembra essersi fregiato di un...

Antica Osteria dei Camelì recensito da

Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 93 €
Recensione
  • Condividi su

Proviamo questo ristorante che sembra essersi fregiato di una stella Michelin.

L'ambiente è suggestivo, il ristorante si trova all'interno di una corte del '500 (dove d'estate è possibile mangiare), molto curato in tutti i dettagli, arredamento sul minimalista/zen, come vediamo usare in molti locali. Tavoli di dimensioni onorevoli e spaziati tar loro consentono di cenare comodamente e conservare un minimo di privacy. La sala è presidiata da sole due persone ma non ci sono problemi in quanto sono occupati solo quattro, della decina di tavoli distribuiti nelle due sale.

La cucina è all'insegna della rivisitazione dei piatti del territorio (siamo in provincia di Bergamo), il menu non presenta moltissimi piatti ma in numero e varietà sufficiente per costringere a scelte "meditate" (4 o 5 primi, altrettanti secondi di terra e altrettanti secondi di mare). Maggior numerosità è invece riservata alla lista dei formaggi e ben più fornita è la carta dei vini.

Decidiamo per un primo e un secondo a testa, in particolare gnocchi ai ricci di mare e tortelli ripieni di formaggio caprino, entrambi ottimi e molto delicati; come seconda portata scegliamo sarde essiccate con polenta e carrè d'agnello alla senape con patate al timo. Piatto, a nostro avviso, ottimo e molto particolare le sarde, molto saporite e quindi compeltamente in antitesi con la delicatezza dei primi. Ottimo anche l'agnello pur essendo un piatto più normale.
Accompagniamo il tutto con 1 bottiglia d'acqua gasata e un Bianco Quater Firriato del 2006 (26E), vino corposo e che si abbina sia al pesce che alla carne.

In attesa dei primi ci viene gentilmente offerta una piccola entree, involtino di speck ripieno di insalata russa, accompagnato da un bicchiere di Calepino.

Terminati i secondi viene invece portato un bicchierino di crema di ananas (anche questo offerto); concludiamo la cena con un dessert, una buonissima mousse di cioccolato con gelato, accompagnato da un bicchiere di rhum invecchiato 23 anni, e un formaggio scelto tra i tanti proposti: Roccolo della Valsesia con crema di pere alla cannella.

Viene quindi proposta la lista dei caffe con miscele particolari (Jamaica, Brasile...) che ci servono accompagnati da una piccola pasticceria e praline di cioccolato Amedei.

Insomma giudizio positivo in generale, nonostante, una piccola imperfezione circa il servizio: i primi piatti ci vengono portati senza che la tavola sia stata completata (posate, vino e pane); il pane, complice il tempo piovoso e le proteste di un cliente, viene "ripassato" al forno e si presenta quindi troppo rinsecchito per i nostri gusti.

Il conto finale è di 187 Euro in due, ci sembra leggermente (ma neanche poi tanto) elevato se confrontato con locali di livello e cucina simile. La qualità di quanto servito è comunque indiscutibile e merita un'ulteriore visita, magari in estate quando si potrà mangiare all'aperto.



Mappa

Antica Osteria dei Camelì

Via G. Marconi, 13

24030 Ambivere (BG)